Dic.2011 - i 100 di Luciano


Tanti auguri Luciano, nostro N. 1!

Sabato 26 Novembre 2011,


La giornata è cominciata presto; d’altronde è tutta la settimana che non dormo più di tre o quattro ore a notte. Agli impegni di lavoro, che in questo periodo sono gravosi e ansiogeni, si sono sommate le ore notturne trascorse davanti al computer per preparare il videoclip celebrativo del compleanno di Luciano.

100 anni, un traguardo per molti irraggiungibile e lui, Luciano, lo ha realizzato nel modo migliore, sempre volando, fin d'ora 79 anni… trainando i nostri alianti a bordo del fedele PA18 o del Robin, con indiscussa perizia e affidabilità raramente eguagliata dai più giovani.

Questa mattina sento avvicinarsi l’evento; mancano poche ore alla cena sociale che vedrà riuniti quasi 100 ospiti, tra Soci e parenti, per festeggiare la fine della stagione di volo e insieme, il compleanno eccezionale di Luciano.

Non sono ancora le otto, quando mi accorgo che forse abbiamo sottovalutato l’organizzazione tecnica della celebrazione… e se il ristorante non avesse un impianto audio adeguato?  Se mancasse proprio tutto il necessario per parlare agli amici e farsi sentire? Affronto questo dubbio con la solita ansia organizzativa e partono le prime telefonate a Paolo e a Carlo e ad amici vari per assicurarmi il massimo supporto e soluzioni di backup…

Arrivato al campo trovo Vittorio e Pino, oltre ad altri soci mattinieri che sono pronti per il sopraluogo in quello che sarà il ristorante della nostra grande serata, del nostro momento insieme.

In pochi minuti siamo su posto, la cascina “La Federica” sulla strada per Villalvernia a Novi; un posto fantastico, un casolare con tanto di cappella privata, cavalli bradi, l’immancabile cagnone che pigro ti viene incontro… un’immagine fuori dal tempo per gente come me, abituata allo stress di Milano, dei budget, degli obiettivi da raggiungere a tutti i costi, delle risorse che non bastano mai.

Nell’ora che segue, molta ansia si andrà diradando. Grazie all’abilità di tutti e ai supporti multimediali offerti dalla casa. Istalliamo il videoproiettore, accendiamo i PC, proviamo l’audio… è tutto perfetto! Ora posso rilassarmi un pochino…

Il resto della giornata, trascorre veloce… insieme al nostro Presidente Vittorio (forse più agitato di me), la preparazione delle premiazioni, l’ultima controllata agli argomenti che dovremo spiegare ai Soci in occasione dell’assemblea di approvazione del preventivo 2012, la lista dei premiati nella serata, la verifica dei premi stessi… c’è tutto, non resta che aspettare.

L’incontro del pomeriggio con i Soci è un piacere, l’affluenza non è la solita e la sala, come si suol dire in questi casi,  è gremita in ogni ordine di posto.

Si capisce che, più che i numeri di conto economico ha attirato la presenza del nostro campione centenario e  quindi non c’ è da stupirsi quando verso la fine dell’intervento, scatta un applauso dal fondo e lui entra nella sala, accompagnato come sempre dalla figlia, con il suo stile sobrio, sempre pacato e quel sorriso leggero sulle labbra, di chi sa apprezzare le cose semplici e può dire di averne viste tante… Luciano Modena.

Un’ora più tardi ci trasferiamo tutti al ristorante che si dimostra veramente all’altezza della situazione; il personale preparato ed efficiente, ci accoglie per un buon aperitivo a base di prosecco, tartine ed altre lecornie fatte in casa.




Gli ospiti sono veramente tanti e io e Vittorio, ci accorgiamo che siamo un  po’ emozionati; non è la solita cena, è evidente, forse saranno gli invitati numerosi, forse saranno gli ospiti dei Club vicini di Torino, di Voghera, che ci hanno fatto il piacere di vivere con noi questa serata, forse sarà la presenza di Aldo Cernezzi venuto a celebrare l’evento a nome della stampa aeronautica, o di amici che non vedevamo da tempo… ma in realtà sentiamo tutti la forza di questa serata magica, impreziosita dalla presenza silenziosa e leggera di questo “omino”, tanto minuto nella corporatura quanto grande nell’animo e nel portamento.


La cena è stata una vera festa, cibo ottimo, buon vino, tante risate tra i tavoli e interventi al microfono di Vittorio e miei per coinvolgere tutti e far scattare il sorriso e la battuta, per celebrare e ricordare i momenti salienti di questa bella stagione di volo ma anche ridere insieme delle nostre stramberie, dei nostri vizi e difetti, portati con ironia in piazza, tra un piatto di ceci in brodo e una fetta di vitello in salsa di spinaci.

   

Tanti premi per i nostri Piloti, che si sono messi in luce nell’anno grazie all’attività di volo e ai risultati sportivi, ma anche un applauso a chi, senza mai chiedere nulla, ha saputo donare il proprio tempo e le proprie capacità a servizio del sodalizio; tra questi Vittorio, Pino e  Franco, instancabili amici che, come si suol dire, se non ci fossero… bisognerebbe inventarli!

     


E’ alla fine, il tanto atteso momento… si abbassano le luci, chiedo un attimo di silenzio e sulla parete alle spalle di Luciano che si gira curioso, inizia a scorrere il video della sua avventura centenaria.

Una raccolta di foto, addolcite dal bianco e nero, per scorrere 100 anni di vita, dall’infanzia all’età del militare, naturalmente in aviazione… il giovane Luciano in divisa riempe lo schermo, mentre la musica avvolge le immagini in una sapiente cornice d’altri tempi.

Passano gli scatti della gioventù, poi quelli della famiglia che inizia a prendersi il suo spazio, la moglie, figli e nipoti, la vita insieme; ed infine la maturità, le gare di Rieti, la vita al Club, il grande amico Giorgio…

100 anni sono tanti e noi assistiamo emozionati allo scorrere di queste immagini, insieme a lui.

Non posso non chiedermi cosa starà pensando in questo momento, sarà anche lui emozionato come lo sono io? Sarà felice per i traguardi raggiunti o il pensiero starà andando agli amici che inevitabilmente lo hanno lasciato?

Mentre scorrono questi infiniti 2 minuti e 27 secondi di video, io di nascosto lo osservo mentre fissa la parete a testa in sù e cerco di catturare uno sguardo, un movimento del viso che restituisca la  risposta alle mie domande.

Niente da fare, non avverrà.

Anche questa volta non scoprirò il suo segreto… 

Non avrò questo premio; Luciano, come sempre è lì, con il suo sguardo curioso mai turbato, sempre sereno e gentile, sembra pensare… “che bravi questi ragazzi, ma come avranno fatto a mettere insieme queste vecchie sbiadite foto? domani voglio capire un po’ meglio come funziona questo sistema, questo programma per catalogare le cose e legarci la musica...”.

Alla fine, prima lentamente e poi sempre più impetuoso, scatta l’applauso della folla che non riesce a trattenere una lacrima di commozione e uno slancio di affetto verso il Pilota numero uno della nostra Associazione.

     
     
     

Siamo stati bene insieme ieri sera e chi era presente, credo che si porterà sempre nel cuore il ricordo di questa indimenticabile serata, la certezza di aver vissuto un piccolo evento, aver condiviso un attimo di storia centenaria.

Grazie a Vittorio per aver voluto questa serata e a tutti i partecipanti,

Francesco         video (22MB)

p.s.

Tutte le foto sono state scattate e offerte dal nostro abile Paolo Trabucco

 

Su questo sito vengono utilizzati i cookies. Navigando accetti il loro uso.